Territorio

SAN DONATO IN POGGIO

Nel cuore delle colline del Chianti, circondato da vigneti e oliveti, si erge San Donato in Poggio.
Piccolo borgo medievale, perfettamente conservato nella sua monumentalità, è uno dei tipici borghi che caratterizzano il territorio. Fin dall’antichità, grazie alla sua posizione strategica, il paese è stato un centro d’importanza militare ed economica. All’interno della sua cinta muraria, sono stati stipulati trattati di pace e di guerra fra le due antiche repubbliche di Siena e Firenze.
Le tortuose stradine rievocano i tempi passati, culminando nei pressi dei principali monumenti del paese: la cinta muraria duecentesca, appena sfiorata dal passare del tempo, che racchiude l’antico centro del borgo, delimitata a nord da Porta Fiorentina e a est da Porta Senese.
In Piazza Malaspina sono situate la chiesa di Santa Maria della Neve, di stile gotico, in cui, narra la leggenda, soggiornò San Tommaso d’Aquino e la Pieve di San Donato, chiesa in stile romanico-toscano risalente al 989, al cui interno si trova il fonte battesimale in terracotta con i famosi smalti di Giovanni della Robbia, risalenti al XVI secolo. Sempre nella piazza il Palazzo Malaspina, residenza storica dei Marchesi Malaspina durante il XVIII secolo, dai quali la piazza ha acquisito il nome odierno.
Oggi il paese conta settecento abitanti e offre una ricca varietà di servizi (bar, ristoranti, alimentari e supermercato, farmacia, servizio bancomat) tanto per i visitatori occasionali che per gli ospiti dell’Agriturismo, che possono raggiungere il paese, a piedi, in pochi minuti.